Monchi: "Grande vittoria, grande atmosfera nel derby. Ora testa a Madrid"

Rufina Vignone
Novembre 19, 2017

Ds tifoso ieri sera allo stadio Olimpico, Monchi esulta anche sui social all'indomani della bella vittoria della Roma nel primo derby stagionale: "Bella esperienza ieri all'Olimpico". Il dirigente spagnolo prima della sfida ha parlato a Premium Sport: "Quando sono arrivato qui tutti mi hanno parlato di questa partita". Arrivo da una città dove c'è un derby importante con il Betis, è molto simile. Poi è sempre una cosa diversa, perché sia la testa che il cuore ci sono in ballo, difficile avere tranquillità. Un'altra opportunità per continuare a migliorare come squadra. Speriamo di arrivare al finale, siamo la Roma, non dobbiamo avere paura. Dobbiamo guardare a obiettivi importanti. Derby senza Totti? Per lui è una gara diversa, dopo tanti anni non è in campo ma lui sta facendo un lavoro importantissimo nello spogliatoio. Lui è romanista ed è molto importante.

Come ha trovato la Serie A?

"Bene, mi ha sorpreso il lavoro tattico degli allenatori, è difficile trovare un campionato dove tutti gli allenatori sono italiani, questo è importante, anche Roma, Lazio, Juventus, Napoli, Inter, Milan, hanno tutti lavori italiani". Anche le squadre sono importanti, per me è bellissimo. Il lavoro tattico è quello che mi ha più sorpreso. Pur essendo un portiere nella carriera da calciatore, Monchi si fece notare in una amichevole che il suo Siviglia giocò contro la Lazio: "Era l'anno 1996, il portiere della Lazio era Marchegiani".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE