INTERVISTA. Nainggolan: "Grande risultato. Scudetto? Basta pronostici…"

Rufina Vignone
Novembre 19, 2017

Non dai tifosi biancocelesti, né da quelli della Roma, ma da quelli del Belgio che lo hanno accusato di aver finto l'infortunio per lasciare la nazionale. Prima scaramucce, saluti romani e cori antisemiti a Ponte Milvio ("giallorosso ebreo"), a conferma che tutto sommato il calcio prosegue con la sua ineluttabile quotidianità. Una prova di forza e orgoglio da parte degli uomini di Di Francesco che fanno la differenza con i gol del centrocampo (Nainggolan e Perotti) e che, con una gara da recuperare rientrano di prepotenza nel lotto delle primissime. Vediamo partita dopo partita dove ci troveremo. Perotti ha trasformato il rigore per un fallo, su cui il Var non è intervenuto, di Bastos su Kolarov e poi fornito il passaggio a tagliare il campo per mettere in moto tutta la potenza del trattore Nainggolan che ha scaricato in rete il gol ammazzapartita. La mossa si rivela giusta, visto che Lukaku mette alle corde Florenzi (sostituito poi da Bruno Peres) e Nani crossa il pallone su cui un ingenuo Manolas mette il pallone in angolo toccandolo di braccio. Via, gol di Immobile, ma è outside. Ma niente di più.

Ha rischiato di non esserci, alla fine - purtroppo per la Lazio - è risultato anche decisivo. Almeno il fiato gli è stato lasciato.

La Roma vince il derby e prende ancora punti pesanti per la propria classifica proprio nei confronti della Lazio che deve fermare la propria galoppata nelle prime posizioni. "Posso dirvi che da tecnico si soffre molto più che da giocatore". Simone Inzaghi, che si è fatto quasi tutto il secondo tempo in maniche di camicia come se il derby lo stesse giocando, ha reso merito all'avversario.

Il derby resta acceso, la Roma gioca meglio, la Lazio argina senza affanno anche se Strakosha deve fare gli straordinari al 35′ quando una girata di Dzeko lo impegna nella plastica parata salva risultato. Il Ninja Nainggolan nel suo esuberante stile crudo ha sintetizzato il derby così: "Non parliamo di scudetto, ma stiamo sul pezzo". I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE