Bitcoin ha sfondato gli $8.000. Quali novità sul mercato?

Paterniano Del Favero
Novembre 19, 2017

Qualche ora fa la più famosa quotazione criptovalutaria al mondo ha sfondato la soglia degli 8.000 dollari, ma ha successivamente perso slancio.

Il prezzo del Bitcoin continua a registrare nuovi record storici. Al momento della scrittura, infatti, il prezzo del Bitcoin sta perdendo oltre i due punti percentuali e sta scambiando su quota 7.600 dollari.

Durante lo scorso fine settimana, il prezzo del Bitcoin è crollato, mentre quello del Bitcoin Cash è decollato. A determinare la flessione, a detta degli analisti, sarebbe stata l'ormai scongiurata fork SegWit2x che avrebbe dovuto entrare a regime il 16 novembre.

Le sue dichiarazioni hanno fatto seguito a quelle di inizio mese, relative al lancio di futures sul Bitcoin prima della fine dell'anno.

Il recente rally del Bitcoin è stato determinato dagli ultimi sviluppi sul fronte regolamentazioni. Questi dati confermano che investire in Bitcoin resta una esperienza da temerari che è comunque capace di regalare profitti molto interessanti.

Le oscillazioni di Bitcoin non conoscono sosta. D'altro canto però questa quotazione tanto elevata tende ad allontanare investitori di piccolo taglio, che magari non hanno a disposizione migliaia di dollari per acquistare una o più unità di moneta. Oltretutto bisogna affrontare spese non di poco conto legate alla fornitura di energia elettrica, visto e considerato che bisogna pur sempre tenere accesa la macchina 24 ore al giorno e 7 giorni su 7.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE