MORATTI, Ancelotti perfetto come CT

Rufina Vignone
Novembre 18, 2017

Massimo Moratti ne è certo, da Ancelotti dovrà ripartire l'Italia se vorrà riprendersi al più presto dallo schiaffo subito in malo modo contro la Svezia, ma soprattutto per dar vita ad un progetto serio e a lungo termine che possa ristabilire una nuova linea azzurra di sicuro affidamento per le prossime competizioni internazionali. Intervenuto da un evento della Kermesse milanese di "Book city" l'ex patron ha detto la sua su molti argomenti.

Piovono consensi per l'approdo di Carlo Ancelotti sulla panchina della Nazionale.

Successivamente il discorso si sposta su Tavecchio e la situazione del calcio Italiano, strettamente legata alla mancata qualificazione. Dipende dai programmi che ha, dalla convinzione che ha nei suoi progetti. Certamente è un fatto molto negativo e non è stato solo un fatto calcistico ma di emotività del Paese, di passione del Paese però così è successo - riporta l'Ansa -. "E' un dramma relativo alla fine, anche se è importante come cosa".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE