Maxi perdita da un oleodotto del Sud Dakota

Paterniano Del Favero
Novembre 17, 2017

Lo sversamento è l'ultimo di una serie di disavventure nel sistema di condotte di 2.687 miglia che trasporta il materiale estratto dalle sabbie bituminose di Alberta, in Canada, alle Grandi Pianure dove viene raffinato e immagazzinato. Lo ha confermato TransCanada, l'azienda gestore della struttura che è stata chiusa. Il Dipartimento dell'Ambiente e delle Risorse Naturali del South Dakota ha aggiunto che la perdita si è verificata in un'area erbosa, in una zona agricola. Si tratta del progetto noto come Keystone XL, già controverso ma 'recuperato' dal presidente Donald Trump dopo che era stato respinto dall'amministrazione Obama, per cui è pero' necessaria l'approvazione delle autorità statali. Per il momento non è ancora possibile dire se questa perdita abbia contaminato le falde acquifere.

Si tratta di una perdita gigantesca, pari a 210mila galloni di petrolio, circa 795mila litri, quella dell'oleodotto Keystone in South Dakota.

La struttura è stata chiusa e i responsabili si sono attivati per risalire alla causa di quanto accaduto. Lo sversamento, che non è il primo per Keystone, ha interessato un'area 40 km a sud della stazione di pompaggio di Ludden nella contea di Marshall.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE