Attentato Barcellona, Madrid ammette: "La mente dell'attacco alla rambla era nostro informatore"

Bruno Cirelli
Novembre 17, 2017

Lo ha riportato el Pais e i servizi segreti di Madrid hanno confermato. L'intelligence spagnola aveva avvicinato Es Satty mentre era in carcere nel 2014 per traffico di droga.

L'imam Es Satti è morto nell'esplosione dell'abitazione usata dalla cellula terroristica per preparare gli attentati.

Il President catalano in esilio a Bruxelles, Carles Puigdemont ha definito "estremamente grave" la notizia. Tra le vittime c'era l'imam di Ripoll, Es Satty, che le indagini hanno indicato come la mente degli attacchi. Es Satty potrebbe essere stato in Belgio proprio durante la preparazione e la realizzazione degli attentati di Bruxelles del 22 marzo 2016.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE