Salvini contro gli stranieri in nazionale: "No alle mezze pippe"

Bruno Cirelli
Novembre 15, 2017

Arriva anche il commento di Matteo Salvini a poche ore dal calcio d'inizio di Italia-Svezia, la partita che deciderà se la Nazionale parteciperà o meno ai prossimi Mondiali.

"Troppi stranieri in campo, dalle giovanili alla Serie A, e questo è il risultato". Il problema è che c'è una legge Bosman e bisogna capire cosa si intende per straniero, perche' se parliamo di un cittadino comunitario non e' considerato straniero e di conseguenza il tema va portato su altri presupposti. "Detto questo riprendo le parole dell'allenatore della Ternana: con un po' meno di stranieri in campo nelle giovanili e nei campionati di A, B e C probabilmente ci sarebbe una nazionale più competitiva".

Salvini ha poi preseguito ricordando i vecchi regolamenti: "Rimpiango l'epoca dei 3 stranieri in campo perché ritengo che sia un diritto far crescere i nostri ragazzi giocando con un pallone senza andare a recuperare campioni o mezze pippe dal resto del mondo". "Se la normativa è questa per il momento è questa, per quello che mi riguarda nella nazionale italiana dovrebbero esserci i giocatori italiani".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE