Salvatore Ferragamo, utile netto in calo nei nove mesi

Paterniano Del Favero
Novembre 15, 2017

Ferragamo si consola con l'area dell'Asia-Pacifico, soffre in Giappone (e appena meno in Nord America) e vivacchia in Europa.

Il Gruppo Salvatore Ferragamo ha chiuso i nove mesi dell'esercizio 2017 con ricavi per 1.005 milioni di euro, in diminuzione dello 0,9% a tassi di cambio correnti (inclusivi dell'effetto hedging), rispetto ai 1.014 milioni registrati nei primi nove mesi dell'esercizio 2016.

In contrazione anche gli altri indicatori economici: il risultato operativo lordo resta fermo a 162 milioni di euro (-25,1% rispetto al 30 settembre 2016), il risultato operativo è pari a 115 milioni di euro (-32,2% sul 2016) e l'utile netto si attesta a 79 milioni di euro (-28,3% sul 2016).

La trimestrale di Salvatore Ferragamo non ha convinto il mercato. Dollaro permettendo, che "impatterà sui margini della società", come ha ricordato l'amministratore delegato, senza tuttavia quantificarne l'effetto. La maison, per il prossimo anno, non punta ad allargare la rete dei negozi fisici, quanto piuttosto ad accelerare sull'e-commerce.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE