MotoGP | Rossi cade e distrugge la sua Yamaha

Ausiliatrice Cristiano
Novembre 15, 2017

Ma quest'anno, iniziato molto bene già dai test per la casa di Iwata, è poi degenerato in un turbine di sensazioni negative da parte dei piloti, gare da salvare in qualche modo, feeling con la moto pessimo e sconcerto da parte di Rossi e Vinales che durante le ultime dichiarazioni non sapeva più cosa dire. Con un Maverick Vinales davanti a tutti nella prima giornata. Zarco ha girato in mattinata con la M1 2017, attestandosi sulle stesse prestazioni di sabato scorso. In terza posizione c'è il riconfermato campione Marc Marquez (70 tornate) con alcune nuove specifiche sulla sua Repsol Honda.

E' difficile capire come la Yamaha abbia fatto a rovinare una stagione che era iniziata benissimo, con Maverick Vinales che aveva volato nel pre-campionato e nei primi due GP. Nel pomeriggio è salito in sella alla moto con il motore 2018 totalizzando il secondo tempo di 1'30 " 389. Dopo tre ore in testa alla classifica dei tempi c'è Marc Marquez, autore di un 1:30.673, seguito da Aleix Espargaro e dal miglior rookie 2016 Johann Zarco, mentre in quarta piazza c'è Jack Miller, al debutto con il team Ducati Pramac. Tra i rookies poi dobbiamo evidenziare il grande lavoro fatto nella giornata di ieri dal campione della Moto 2 Franco Morbidelli, che rivelatosi anche tra i stakanovisti della pista, ha segnato un ottimo 18^crono a circa due secondi da Vinales. Peggio di lui fa l'ex-teammate Scott Redding, che all'esordio con l'Aprilia sigilla 1'32.075, davanti al solo Karel Abraham, ultimo drive ufficiale, 16°.

"Chiudono Takumi Takahashi con la seconda Honda del team Marc VDS EG 00 e Xavier Simeon, 20° a 4".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE