Comune Bari, insulto a consigliera

Bruno Cirelli
Novembre 15, 2017

Irma Melini, consigliera comunale di Bari, ha subìto un'offesa sessista durante lo svolgimento dell'attività istituzionale, cosa che aggrava ulteriormente una vicenda di enorme gravità: la scheda per il voto segreto per la nomina dei giudici popolari, riportante "Irma la troia". "Un avvenimento orrendo - ha commentato Sabino Mangano (M5S) nel suo intervento - per una delle pagine più brutte del Consiglio comunale". Per questo chiedo - rimarca l'esponente del Pd pugliese - che, oltre a individuare il responsabile dell'accaduto, ci sia una presa di posizione chiara e netta di tutti i rappresentanti istituzionali di Bari, affinché un simile episodio non si ripeta ai danni di nessun'altra donna.

Si parla tanto della violenza di genere e dell'importanza di linguaggi nuovi, inclusivi e rispettosi di ogni differenza e poi accade che, nella massima assise cittadina, ci si esprima in maniera oltremodo offensiva per ogni donna. "Quello di oggi è un insulto alla persona, al genere e all'istituzione". "Non smettere mai di indignarsi".(ANSA). Lo afferma il consigliere regionale e segretario pugliese del Partito Democratico, Marco Lacarra, che esprime "incondizionato sostegno e solidarietà" a Irma Melini, della quale è stato anche collega quando sedeva tra gli scranni del Consiglio comunale barese. La politica è un'arte nobile ed il rispetto delle persone deve essere alla base di ogni confronto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE