Le Iene, Ventura promette: "Mi dimetto"

Rufina Vignone
Novembre 14, 2017

Sembra difficile che Conte torni in Nazionale dopo aver dichiarato più volte mentre l'allenava di preferire un incarico in un club, perché più costante e più facile da gestire, a maggior ragione per un allenatore che ancora ha davanti a sé i migliori anni della sua carriera. Prima devo discuterne con Tavecchio, non posso parlare ora. "Ce lo promette?", chiede l'inviato della trasmissione di Italia Uno. Ma per ora la scelta è quella di Ventura. "Sono orgoglioso di aver fatto parte del gruppo azzurro, di aver lavorato con grandi campioni e con altri che mi auguro lo diventino". Motivazioni economiche certo, ma a sentire il ct non solo.

Adesso bisognerà capire cosa succederà, in primis ai vertici della Federazione con Tavecchio che potrebbe anche decidere di lasciare, e poi sulla panchina della Nazionale.

Le polemiche scatenatesi subito dopo la debacle degli spareggi Mondiali contro la Svezia non sono ancora terminate, tra richieste esplicite di dimissioni in toto e calcoli minuziosi della buonuscita dello staff tecnico. Le responsabilità le sento. "Ho voluto salutare tutti i giocatori, uno per uno". Scusarsi è d'obbligo, soprattutto per il risultato più che per l'impegno profuso: "Chiedo scusa agli italiani per il risultato, ma non dell'impegno e della volontà". Ora lo scenario è una pausa per valutare a freddo situazione e reazioni, ma se non arriveranno le dimissioni resta l'esonero.

Italia, Ventura già esonerato da contratto.

Appena terminata la gara, il ct Ventura è scappato da tutto e da tutti, evitando di rilasciare la consueta intervista alla Rai, che detiene i diritti per le gare dell'Italia. Una caduta libera che si è conclusa con l'eliminazione contro la Svezia.

Dopo centottanta minuti senza fare nemmeno un gol di rimpallo ad una Nazionale che probabilmente considera la partecipazione al Mondiale già una vittoria da celebrare in piazza, è arrivato per noi - vecchie, livide glorie - il tempo di pensare al futuro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE