Isis, il segreto di Raqqa: lasciati fuggire i terroristi

Bruno Cirelli
Novembre 14, 2017

La Bbc ha infatti scoperto i dettagli di un accordo segreto che ha permesso a centinaia di combattenti dello stato islamico e alle loro famiglie di fuggire da Raqqa, sotto lo sguardo della coalizione guidata dagli Stati Uniti e dal Regno Unito e dalle forze curde che controllano la città.

Un convoglio comprendeva alcuni dei membri più influenti dell'Isis e, a dispetto delle rassicurazioni, decine di combattenti stranieri. Alcuni si sono mescolati al flusso di profughi che da Al-Bukamal e da tutta la provincia di Deir ez-Zour risale l'Eufrate fino alla zona di Raqqa per rifugiarsi nei campi e poi tentare di passare in Turchia con i trafficanti di uomini.

A questo link potete leggere l'inchiesta integrale. E adesso questa ricerca ha rivelato nuovi e inquietanti dettagli di tale intesa. L'accordo doveva rimanere, almeno per quanto riguarda i dettagli, qualcosa di segreto.

L'emittente britannica ha inoltre pubblicato immagini esclusive della fuga dalla ex roccaforte siriana. In tutto ha trasportato almeno 250 combattenti jihadisti, la maggior parte con le loro armi, persino cinture esplosive, e 3500 famigliari. Agli autisti non era stato anticipato nè le dimensioni dell'evacuazione nè il fatto che sarebbero dovuti entrare nella città da soli e senza scorta.

Invece di un "lavoro di poche ore" gli autisti si sono imbarcati in una odissea di tre giorni, verso Sud e la zona di Al-Bukamal, al confine fra Siria e Iraq. Gli aerei della coalizione a un certo punto hanno cominciare a "volare basso e sganciare bombe illuminanti", ma non hanno attaccato il convoglio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE