Giappone, il principale sospettato del tentato omicidio di un'anziana è un gatto

Bruno Cirelli
Novembre 14, 2017

Un gatto randagio come principale indiziato di un tentato omicidio. Nel paese nipponico, nella città di Mifune, la donna che si trovava a letto a causa di una malatia, è stata trovata dalla figlia con dei numerosi e profondi tagli al volto. E le indagini, stando a quanto si legge sui media stranieri, si sono concentrate su una colonia di felini nei pressi dell'abitazione della donna, che si chiama Mayuko Matsumoto. Immediato l'intervento della polizia, che ha deciso di avviare un'indagine per individuare il responsabile di un'aggressione così brutale. "Quando l'abbiamo trovata aveva il volto zuppo di sangue".

Le autorità che indagano sul caso, non avendo trovato segni di effrazione, si stanno convincendo della possibilità che sia stato un gatto randagio ad aggredirla, anche perchè i graffi sul volto della donna sono compatibili con quelli provocati dagli artigli di un felino. "La polizia sta analizzando un campione di sangue prelevato sotto le unghie di un gatto", ha riferito una fonte ufficiale della polizia locale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE