Ferrari show: Vettel trionfa, Raikkonen sul podio

Rufina Vignone
Novembre 14, 2017

Il Gran Premio di Formula Uno del Brasile del 2017 ha registrato momenti di rilievo e interessanti che vanno ricordati per questa stagione e che verranno ricordati negli ultimi anni. Parola di Maurizio Arrivabene, Team manager della Ferrari dopo il successo di Sebastian Vettel al Gp del Brasile "Hamilton?". Come detto Vettel ha controllato facilmente Bottas ma non è riuscito a distanziarlo oltre i due, tre secondi, però ho avuto l'impressione che la SF70 sia stata leggermente depotenziata, sebbene sia stato Kimi il più veloce in pista per molti giri, ma per contro Bottas non aveva un motore nuovo come Hamilton. Ho provato a coprire l'interno, ma negli specchietti ho visto solo Raikkonen dietro e Seb mi è apparso di fianco senza che potessi tenermelo alle spalle. Il paulista, per l'ultima volta davanti al proprio pubblico, è stato protagonista di una gara grintosa fin dal via, con dei bei sorpassi, chiudendo settimo. Per Vettel è la quinta vittoria stagionale e il 98esimo podio in carriera. Una vittoria della Ferrari che suona come una beffa dopo l'assegnazione del titolo a Hamilton due settimane fa in Messico ma è da sottolineare che questo livello di competitività è lo stesso messo in mostra da Singapore in poi, dove la vettura andava bene ma tutto il resto andava per il verso sbagliato, una grande iniezione di fiducia per la squadra in ottica 2018, anno che potrà partire ancora meglio dopo un finale di stagione in crescendo. Il ferrarista ha poi gestito la gara per i restanti settantuno giri tenendo alle spalle il finlandese della Mercedes senza mai concedergli l'onore di entrare nella zona DRS. "Ad Abu Dhabi mi servirà un miracolo per superare il tedesco e aggiudicarmi la coppa di vice campione del mondo", ha concluso il driver Mercedes.

Un po' mediocre la prestazione Red Bull che farà scattare i suoi piloti in quarta posizione, con Max Verstappen, e Daniel Ricciardo dietro di lui.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE