Caporetto del calcio italiano, Italia-Svezia 0-0: azzurri fuori dai mondiali 2018

Rufina Vignone
Novembre 14, 2017

L'Italia del calcio è ufficialmente da rifondare.

I tradizionali milioni di tifosi davanti alla televisione - per Brasile 2014 si sono toccati i livelli record di 17,7 milioni di telespettatori - saranno ridotti in maniera drastica; pub, bar e ristoranti che puntano molto sulle partite dell'Italia per attirare clienti subiranno senza dubbio un ingente calo dei profitti nel corso della prossima estate.

Antonello Valentini, ex direttore generale della FIGC, ha parlato della mancata qualificazione Italia ai microfoni di Radio Crc. "Malagò non ha il potere alla luce del regolamento di commissariale la Federazione". Ieri sera nulla si può rimproverare allItalia che a disputato la partita migliore, ma questa in campo non era una squadra.

In un 'Meazza' gremito e colorato con la bandiera tricolore, il Ct conferma il 3-5-2 di Solna, cambiando però tre interpreti rispetto al match di venerdì: a centrocampo, al posto di De Rossi e dello squalificato Verratti, trovano spazio Florenzi e Jorginho, con quest'ultimo al suo esordio nell'era Ventura. Ora si attende di vedere quanto l'intensità delle inevitabili accuse per la Caporetto del calcio italiano sia forte. Che discorsi farò con Tavecchio?

Curioso il rammarico in tv su Rai Uno di Fabio De Luigi nel corso dell'anteprima di "Che fuori tempo che fa", la trasmissione condotta da Fabio Fazio. E' la prima volta da 60 anni che l'Italia non si qualifica per la fase finale della Coppa del Mondo.

Di seguito le ultime dichiarazioni, dopo la gara, in conferenza stampa: "Non mi sono dimesso perchè non ho nemmeno parlato con il Presidente". Quello fatto registrare il 13 novembre 2017 è quindi il peggior risultato di sempre della Nazionale italiana, da questo punto di vista. La ripresa comincia con gli stessi uomini e un secondo rigore negato agli azzurri, stavolta per un calcio rifilato da Lustig a Darmian: Lahoz fischia un fallo di mano inesistente al terzino del Manchester United. Sono dispiaciuto, dallo stadio ho capito ancora una volta cosa vuol dire allenare la Nazionale. E' qualcosa di unico. A San Siro invece l'Italia è imbattuta. Sì, del risultato, non dell'impegno e del resto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE