Taranto, individuata una frangia della Scu Avrebbe solidi rapporti con la 'ndrangheta

Bruno Cirelli
Novembre 13, 2017

È quanto emergerebbe dalle indagini che hanno portato oggi ad un blitz scattato tra le province di Bari, Taranto e Barletta-Andria-Trani, ma anche in altre regioni della Penisola.I carabinieri del Ros hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa su richiesta della Procura distrettuale antimafia di Lecce, nei confronti dei presunti componenti di una frangia della Sacra Corona Unita. Il pregiudicato avrebbe avuto legami con il boss calabrese Umberto Bellocco, 'patriarca' della 'ndrangheta, a capo dell'omonima cosca di Rosarno (Reggio Calabria) e ritenuto tra i fondatori della Sacra Corona Unita.

Significativi, al riguardo, gli elementi raccolti nel corso delle indagini che hanno consentito all'A.G. di ritenere sussistenti tutti gli elementi tipicamente costitutivi dell'associazione mafiosa armata. Gli arrestati rispondono a vario titolo di associazione mafiosa, traffico di stupefacenti, estorsione, danneggiamento e altro.

Attraverso le attività è stata altresì accertata la disponibilità da parte della consorteria di un considerevole patrimonio economico, foraggiato proprio dagli introiti delle attività illecite poste in essere da utilizzare per le quotidiane esigenze organizzative (acquisto di telefonini, schede, ricariche telefoniche, carburante, etc.) e per le eventuali spese legali sostenute degli affiliati. L'attivita' investigativa ha inoltre confermato l'esistenza di una salda alleanza tra il gruppo e il clan Putignano di Palagiano, nel tarantino, e contatti anche con la cosca di Riccardo Sgaramella, attiva ad Andria nel traffico di sostanze stupefacenti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE