Pensioni, svolta su ape social e precoci. "Saranno accolte 46mila domande"

Paterniano Del Favero
Novembre 13, 2017

Secondo il dato che emerge da stime Inps riferite da partecipanti all'incontro governo-sindacati, potrebbero essere circa 46mila, a fronte delle 66mila arrivate e delle 60mila previste, le domande di pensioni per l'Ape sociale e per i lavoratori precoci accettate dall'istituto previdenza sociale.

Potrebbero dunque essere accolte circa 26.500 domande per l'Ape sociale (sulle 39.777 arrivate, il 75% delle 35mila previste) e 20mila per i lavoratori precoci (sulle 26.632 arrivate, l'80% delle 25mila previste). L'indennità è corrisposta, a domanda, fino al raggiungimento dell'età prevista per la pensione di vecchiaia, ovvero fino al conseguimento della pensione anticipata.

In prima battuta erano state rigettate dall'Inps due domande su tre delle arrivate per l'Ape sociale, e il 70% di quelle arrivate per lavoro precoce (nel complesso era stato detto no a 44.000 richieste su 66.000). Grazie alle nuove misure previste dal governo (tra le quali la possibilità che ci siano periodi di rioccupazione non superiori a sei mesi senza interrompere lo stato di disoccupazione) le percentuali si sono ribaltate.

Non si canti vittoria però, al momento il riesame è ancora in corso.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE