No all'archiviazione per la strage dei bambini. "Responsabilità da accertare"

Bruno Cirelli
Novembre 13, 2017

No alla richiesta di archiviazione dell'inchiesta e nuove indagini da eseguire. Gli ufficiali erano stati indagati dai pm Francesco Scavo e Santina Lionetti perché ritenuti in parte responsabili del naufragio dell'11 ottobre 2013 a Lampedusa nel quale persero la vita circa 300 persone, tra cui moltissimi bambini. Il gip di Roma Giovanni Giorgianni ha respinto la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura nei confronti di alcuni degli indagati per i quali erano ipotizzato il reato di omissione di soccorso.

Per la comandante della nave Libra, Katia Pellegrino, il giudice ha invece richiesto un supplemento d'indagine volto a capire se sussistano eventuali risvolti penali. Circostanza che il comandante ha negato con forza. Secondo il gip devono rispondere di rifiuto di atti d'ufficio e di omicidio colposo per aver "colpevolmente ritardato", è detto nel provvedimento di 27 pagine, l'intervento della nave militare italiana. "Prendiamo atto della decisione del gip - ha commentato l'avvocato Luca Ciaglia - e siamo certi di poter provare la mancanza di responsabilita' di Leopoldo Manna in questa vicenda e piu' in generale la mancanza di responsabilita' delle autorita' italiane".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE