Milan, Assemblea soci conclusa: tutto su bilancio e aumento di capitale

Rufina Vignone
Novembre 13, 2017

A presiedere la riunione, conclusa verso le 11.25, è stato l'avvocato Roberto Cappelli, presente anche Marco Fassone. L'assemblea ha ratificato la perdita è di 32,624 milioni di euro per il bilancio del primo semestre 2017. È la prima volta in assoluto, una piccola curiosità: non era mai successo infatti quando Silvio Berlusconi (in 31 anni il Cavaliere ha versato circa 900 milioni) era proprietario del club mentre era successo una sola volta all'Inter durante il crepuscolo dell'era Moratti (nel 2012, un centesimo da azione per non sparire dal libro soci). Il rosso di bilancio (32.6 milioni) conferma un lieve miglioramento del trend, visto che l'ultimo esercizio annuale, targato interamente Fininvest, aveva chiuso a -74.9 milioni: il Milan, abaco in mano, ogni mese perde 5.5 milioni di euro. Venerdì sono stati versati 22 milioni di euro da parte dell'azionista di maggioranza Yonghong Li, seconda tranche di aumento di capitale dopo i 27 arrivati in precedenza: la cifra stabilita ad aprile, 60 milioni, è ora più vicina.

Per quanto riguarda il mercato di gennaio, l'intenzione della società è quella di non intervenire a meno che non si presentino occasioni imperdibili.

Non c'è, come da previsioni, il presidente Yonghong Li all'assemblea dei soci del Milan, in corso questa mattina a Casa Milan. La società prevede il pareggio di bilancio "nel terzo anno di gestione", ovvero nel 2019-2020, anno in cui non è stata esclusa l'ipotesi di una quotazione in borsa.

Confermata l'idea di lavorare per la costruzione di uno stadio di proprietà. Ecco che, per aiutare il bilancio del club e la situazione economica, si sono messi in gioco tutti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE