Il Bataclan due anni dopo, Macron nei luoghi della strage di Parigi

Ausiliatrice Cristiano
Novembre 13, 2017

Roma - Oggi in Francia è il giorno delle cerimonie di commemorazione degli attentati del 13 novembre di due anni fa. Il Presidente Macron, la sindaca Hidalgo e i familiari delle vittime si sono ritrovati allo Stade de France, luogo delle prime esplosioni di kamikaze jihadisti, la sera del 13 novembre del 2015.

Il 31 ottobre si è concluso il periodo più lungo dello stato di emergenza. A confermarlo, in un'intervista al quotidiano Le Figaro, è il capo dei servizi segreti francesi, Laurent Nunez. "La questione è sapere se hanno ancora la capacità di farlo", ha commentato il responsabile della direzione generale per la Sicurezza interna (Dgsi). E la Francia resta un "obiettivo principale" della propaganda dei terroristi, continua l'esperto, evocando "la forte tentazione " di alcuni "di passare all'atto con mezzi rudimentali".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE