Giustizia, è morto l'avvocato Titta Madia: difese Curcio, Pollari e Parolisi

Bruno Cirelli
Novembre 13, 2017

Ultimamente difendeva la famiglia Tulliani. All'eta' di 70 anni e' scomparso, per un improvviso malore, Titta Madia, stimato penalista, apprezzato da colleghi e magistrati per i modi garbati ed eleganti, quasi aristocratici, per la profonda conoscenza del diritto e per la sua ironia. L'avvocato potrebbe essere stato stroncato da un infarto, secondo Dagospia, nel sonno. L'avvocato è stato protagonista in numerosi processi seguiti con grande attenzione dai media.

Madia è morto a Roma, zio della ministra Marianna e ha difeso, tra gli altri, Renato Curcio, uno dei fondatori delle Brigate Rosse, il generale Nicolò Pollari, Clemente Mastella e Salvatore Parolisi.

Grave lutto nell'avvocatura romana. I funerali si terranno mercoledì 15 novembre alle 11 nella Chiesa del Cristo re in Viale Mazzini. Titta Madia era anche nipote dell'omonimo avvocato, giornalista e uomo politico che fu deputato nel Pnf durante il periodo fascista e nel Movimento Sociale Italiano nel secondo dopoguerra.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE