Dopo anni si vendica dell'"orco" Accoltella il presunto pedofilo

Bruno Cirelli
Novembre 13, 2017

Il 48enne è ricoverato nel reparto Terapia intensiva dell'ospedale di San Vito al Tagliamento: è in condizioni critiche e non può essere trasferito in una struttura maggiormente attrezzata. Per questo ieri sera, poco dopo la mezzanotte, un 23enne friulano ha deciso di vendicarsi del suo carnefice, accoltellandolo. Dopo l'aggressione il 23enne si è presentato ai carabinieri ai quali ha confessato l'accaduto: è in stato di fermo per tentato omicidio.

L'accoltellamento è avvenuto nella casa del presunto pedofilo che, poco prima di perdere conoscenza, è riuscito a indicare, al personale di soccorso e ai carabinieri, l'identità del suo aggressore che già conosceva.

Si tratta di un ragazzo di 23 anni che avrebbe agito per vendicare presunti abusi sessuali subiti anni prima da parte della vittima, quando il professionista aveva ospitato a casa sua il giovane, ancora minorenne all'epoca dei fatti.

Le indagini sono state coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia, che si occupa delle indagini relative all'adescamento di minori via internet.

Sarebbe stato a lungo vittima di episodi di pedofilia.

Il professionista, che ha sempre respinto le accuse, è imputato per pedofilia. Alcune settimane più tardi il medesimo giudice aveva revocato le restrizioni della libertà personale in attesa del processo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE