Di Maio: "Puntiamo al 40%. Se non arriva cercheremo convergenze sui temi"

Bruno Cirelli
Novembre 13, 2017

"Il terremoto del voto in Sicilia ha completamente cambiato la prospettiva. Non potevo legittimarlo io". Ospite di Fabio Fazio a Che Tempo che fa, Luigi Di Maio spiega il progetti del M5S. E sul caos che ha travolto il Pd precisa: "Chi sarà il candidato?"

"Sono anni che chiedo confronti con gli altri e mi danno buca, per una volta che do buca io hanno aperto i telegiornali per giorni, ho chiesto un confronto con Renzi per avviare la campagna per le politiche con il candidato premier per le politiche, credevo andasse male per loro in Sicilia ma non credevo così male e che il centrosinistra mettesse in discussione il ruolo di candidato premier". Dicendosi convinto che il M5S "può arrivare al 40 per cento e rompere il giochetto tra Pd e Forza Italia". Vogliono cercare di arginare noi. Ma i numeri per fare l'accordo non li avranno.

Luigi Di Maio si dice pronto per guidare il Paese, nonostante abbia solo 31 anni: "Questo è il momento dei giovani". Tutti quelli che in questi anni hanno detto 'mi sento pronto' hanno fallito perché pensavano di portare avanti da soli un Paese. "Per questo saprete prima i nomi di chi andrà a governare".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE