Contatti con Isis per azione in Italia

Bruno Cirelli
Novembre 13, 2017

E lunedì si è registrata l'ennesimo provvedimento a Milano.

Una 22enne egiziana residente a Milano è stata espulsa dall'Italia per terrorismo su ordine del ministro dell'Interno Marco Minniti. Secondo la Digos, la ragazza aveva intrapreso da alcuni mesi un percorso di decisa radicalizzazione.

Fahmy Fatma Ashraf Shawky è nata il 3 giugno del 1995 a Giza.

In contemporanea al decreto di espulsione, l'abitazione della 22enne è stata perquisita e in quella occasione è stata lei stessa ad ammettere di programmare un viaggio in Turchia con il fine di raggiungere poi la Siria. La giovane, residente nel quartiere Gratosoglio, assieme ai genitori e a tre fratelli minori, secondo quanto ricostruito, si era avvicinata all'estremismo negli ultimi quattro anni ed era in contatto con un membro dell'Isis, non meglio identificato, che risponde al nome di Abdallah Hasanyan Al-Najjar.

La donna era in regola con il soggiorno, non lavorava e non aveva precedenti.

I servizi di appostamento hanno consentito di evidenziare il profondo cambiamento subito dalla giovane in circa 4 anni; all'epoca dell'arrivo in Italia nel 2013 era occidentalizzata, sia nel vestiario sia nel comportamento. La donna sarebbe stata in attesa dell'avallo dei vertici dell'Isis per l'atto terroristico.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE