Ventura: 'Cambieremo qualcosa'. Buffon: 'È l'ora dei fatti'

Rufina Vignone
Novembre 12, 2017

Per quanto mi riguarda da venerdì sono in tensione, ho la giusta attenzione per la gara.

I tifosi italiani non vedono mai 11 calciatori con la maglia azzurra, ma 11 eroi con la nostra tradizione il nostro ego e la nostra grinta. Ognuno di noi poi sa come arrivare al meglio a certe partite.

Per Ventura: cosa servirà domani?

La conferenza stampa di Giampiero Ventura alla vigilia di Italia-Svezia: "Domani servirá tutto: tattica, cuore e determinazione". I consigli degli altri? "Usiamo la nostra testa, il campo ci dirà se avremo ragione".

Buffon non pensa a se stesso e all'eventuale addio. E' capitato tante volte nella mia carriera di essere davanti a delle gare così, dei bivi da dentro o fuori - dice il portiere della Juventus -. Un passaggio del turno sarebbe importante per il movimento calcistico nazionale e innanzi a ciò i discorsi relativi al mio personale futuro non sono importanti. In questo momento la mia situazione è secondaria, non conta nulla. "Abbinerei la soddisfazione personale a quella collettiva, che è sicuramente più importante".

Poi Buffon comincia a caricare l'ambiente: "Ci sono pochi messaggi da dare a parole, bisogna darli sul campo, in modo che le gente ci sostenga". Vogliamo ribaltare il risultato, culliamo questo sogno e questo obiettivo. E Ventura promette innanzitutto dei cambiamenti in formazione: "Qualcosa cambierà rispetto a Solna, speriamo in meglio - sottolinea il c.t. -". Vedremo in vista della gara. "Nessuna sorpresa però, perché questo scenario era chiaro a tutti fin dall'inizio". A breve le dichiarazioni dei due dal centro sportivo Suning di Appiano Gentile.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE