Vampyr, la condizione per il successo è il milione di copie vendute

Geronimo Vena
Novembre 11, 2017

In base agli sforzi economici, lo considereremo un successo al raggiungimento di un milione di copie vendute. Il fatto che il PC sia una piattaforma "meno focalizzata sul retail", grazie all'avvento di Steam e di altre piattaforme digitali, è un fattore importante per consentire ai giochi a basso budget di avere successo, una cosa che è buona per tutti: "I giocatori desiderano nuovi esperienze, originalità e direzione meno generica", ha detto. "Ha tutto il necessario per dimostrarsi una bella sorpresa all'interno del mercato".

Alle domande relative al supporto dedicato al gioco nella fase post lancio, come il rilascio di eventuali DLC, Lagarrigue risponde in maniera piuttosto vaga, lasciando però intendere che Vampyr è stato concepito come un'avventura unica e che, molto probabilmente verrà presto messo in cantiere un seguito, piuttosto che una serie di contenuti aggiuntivi.

"Vampyr è un'esperienza puramente solitaria, e non abbiamo in programma alcun tipo di DLC". Preferiremo, se l'accoglienza del gioco lo giustifica, pensare a un sequel.

"Noi e Dontnod abbiamo già diverse idee in mente, questo universo è in grado di offrire un gran quantitativo di spunti".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE