Ostia, gip si riserva decisione. Spada: "Io provocato". Corteo al via

Bruno Cirelli
Novembre 11, 2017

Il gip ora ha 48 ore di tempo a partire da oggi per decidere sul destino di Spada.

Si legge infatti nel decreto di fermo che l'aggressione di martedì nei confronti del giornalista del programma Rai "Nemo-Nessuno Escluso", Daniele Piervincenzi e il cameraman Edoardo Anselmi colpevoli di aver chiesto conto di un'amicizia tra il clan e CasaPound, è stata posta in essere da Spada "ostentando in maniera evidente e provocatoria una condotta idonea ad esercitare sui soggetti passivi quella particolare coartazione e quella conseguente intimidazione propria delle organizzazioni mafiose". La richiesta del procuratore aggiunto Michele Prestipino e dei suoi sostituti deriva dalla convinzione che l'aggressione si sia sviluppata in un contesto mafioso.

"Sono stato provocato". Cosi' Roberto SPADA nel corso dell'interrogatorio davanti al gip che si e' svolto questa mattina nel carcere di Regina Coeli. "Casa lavoro dignità, no alla violenza fascista a mafiosa" sono alcuni degli striscioni esposti dai partecipanti al corteo tra la stazione Ostia Lido e piazza Gasparri. Saranno presenti la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, i vertici delle forze dell'ordine, la Commissione Straordinaria del Municipio X e un rappresentante della procura distrettuale antimafia. Perché, spiegano i segretari romani dei due partiti, "non si può essere reticenti sul rischio-destra al ballottaggio ". "La sindaca rappresenta tutti non solo il M5S, questa è una manifestazione apolitica", afferma Angela venuta da Velletri per partecipare al corteo.

Sempre oggi la prima di due manifestazioni contro la criminalità organizzata indette sul litorale di Roma. L'uomo ha parlato davanti al gip di Roma Annamaria Fattori che si è riservata sulla scarcerazione o meno dell'indagato. Ed è proprio su questo ultimo punto che i pm hanno puntato per fermare Spada. "Il nostro abbandono di queste zone? coinciso con l'arrivo di altri ma sono arrivate risposte sbagliate", ha detto il deputato di Sinistra Italiana Stefano Fassina. "Contro tutte le mafie".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE