Uccise i genitori a colpi d'ascia: assolto Famiglietti

Barsaba Taglieri
Novembre 9, 2017

Sono passati due anni dal tragico evento di cronaca che ha raccontato l'uccisione di entrambi i genitori (Maria Covino e Michele Famiglietti), massacrati a colpi d'ascia dal giovane di Frigento in una escalation di dettagli cruenti.

La difesa di Famiglietti afferma: "In data odierna la Corte di Assise di Avellino ha pronunciato sentenza di proscioglimento per l'imputato; quindi, ASSOLUZIONE per difetto di imputabilità del Famiglietti Ivano, in ragione della radicale incapacità di intendere e di volere al momento del fatto".

L'Avv. Gerardo Testa (www.studiolegaletesta.com), difensore di fiducia del sig. Accolte le conclusioni dei periti: al momento dei fatti, il giovane era incapace di intendere e volere per un vizio totale di mente. Iaccarino. Il proprio assistito è affetto da "disturbo delirante in soggetto con epilessia temporale". Tra 90 giorni le motivazioni di una decisione che ha già destato la curiosità dei media nazionale e potrebbe fare scalpore. Nel frattempo, Ivano Famiglietti resterà vigilato nella Residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza di San Nicola Baronia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE