Fico Eataly World alza il sipario

Bruno Cirelli
Novembre 9, 2017

Su 10 ettari, un'area complessiva di 100 mila mq con ingresso gratuito, Fabbrica Italiana Contadina racchiuderà tutta la filiera produttiva del cibo, attraverso 2 ettari di campi e stalle all'aria aperta, ed 8 ettari coperti che ospitano: 40 fabbriche, oltre 40 luoghi ristoro, botteghe e mercato, aree dedicate allo sport, ai bimbi, alla lettura e ai servizi.

L'obiettivo di questo, che è considerato il più grande parco agroalimentare al mondo, è di imparare divertendosi, di spostare, per dirla con le parole di Farinetti, il tema dell'educazione dal senso del dovere al senso del piacere. Così il patron di Eataly, Oscar Farinetti, ha presentato Fico - Eataly World il grande parco dell'agroalimentare italiano, che sarà inaugurato mercoledì a Bologna. Lo stand racconta la storia del sale, con grandi immagini della città, promuovendo gli elementi distintivi: saline, storia e tradizioni, mare e spiaggia, natura e pinete. L'operazione è stata realizzata dal Comune, Cervia Turismo e Parco delle Saline. La 'Disneyland' della biodiversità italiana sarà la vetrina per 12 mesi dello stand del neonato "Food Brand Marche", uno dei primi consorzi regionali multifiliera che aggrega circa 3mila imprese agricole del territorio con produzioni che vanno dal latte alla carne, dalla pasta al vino, dall'olio a cereali e leguminose bio, trainate dai sette soci fondatori: BovinMarche, Consorzio Vini Piceni, Consorzio Marche Biologiche, Consorzio Casciotta d'Urbino Dop, Istituto Marchigiano di Tutela Vini, Società Agricola Biologica-Gruppo Fileni, TreValli Cooperlat. Siamo convinti che la nostra città debba ambire ad avere un ruolo a livello nazionale sul panorama turistico e puntare sempre più a progetti di livello internazionale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE