Casa delle Donne: Castiglione, "Pronta a incontrare rappresentanti Consorzio"

Bruno Cirelli
Novembre 9, 2017

Sfrattata. Il Comune di Roma infatti ha inviato l'avviso alla struttura di via della Lungara. "Solo la richiesta del pagamento della morosità accumulata". Venne ristrutturato e poi gestito come spazio per le donne sulla base di lunghe trattative con le Giunte che via via si sono succedute negli anni. Ma è rimasto un debito pregresso di circa 150 mila euro che la Casa non è mai riuscita riuscita a saldare. Negli anni, continua la nota, ha acquisito "un grande ruolo sociale offrendo servizi sociosanitari, legali e di orientamento al lavoro". Le attività svolte in un solo anno a favore delle cittadine e dei cittadini romani basterebbe ad estinguere quasi tutto il debito. Quando Virginia Raggi arrivò in Campidoglio, la Casa Internazionale riprese il dialogo perché venisse presa in considerazione la strada indicata della Giunta Marino. La sindaca era andata in visita alla Casa e c'erano stati segnali di apertura nell'intento di risolvere la situazione evitando uno scontro sul saldo del debito.

Loredana De Petris, senatrice di Sinistra Italiana e capogruppo del Misto a Palazzo Madama, commenta così l'avvenuta notifica alla Casa Internazionale delle Donne di un preavviso di sfratto da parte degli uffici di Roma Capitale. Un luogo che racchiude la storia e i successi del movimento di liberazione della donna.

"Rimaniamo francamente basiti di fronte alle dichiarazioni di alcuni esponenti politici che, evidentemente non conoscendo i fatti, si dichiarano contrari al legittimo sollecito di Roma Capitale", conclude l'assessora.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE