At&t-Time Warner, Trump frena le nozze: "Prima dovete cedere la Cnn"

Bruno Cirelli
Novembre 9, 2017

La 'guerra' di Donald Trump contro i media, accusati di essere faziosi e di diffondere fake news, passa anche dalle nozze tra A&T e Time Warner.

Ieri nel corso di una conferenza con gli investitori, il cfo di At&t, John Stephens, ha comunque dichiarato che le tempistiche dell'acquisizione di Time Warner - proprietaria tra gli altri di Hbo, Cnn e Warner Bros- sono incerte.

"Non abbiamo intenzione di vendere la Cnn", la replica di At&t, per bocca del suo numero, Randall Stephenson.

A rivelare le richieste dell'amministrazione e' il New York Times, che sottolinea il rischio di una lunga battaglia legale che potrebbe far svanire l'obiettivo di chiudere l'accordo entro la fine dell'anno. Un accordo che Trump nelle fasi finali della campagna elettorale aveva gia' stigmatizzato ricorrendo a una retorica populista, accusando le 'maxi-fusioni' come quella tra AT&T e Time Warner di "distruggere la democrazia": "Sono strutture di potere che vanno combattute", disse.

Secondo quanto riporta, il New York Times, Donald Trump avrebbe chiesto ai due colossi di liberarsi della Turner Broadcasting, che controlla la Cnn, la rete all news più popolare d'America. In alternativa, proposta la vendita del gruppo DirectTv.

Dalla fusione delle due società, dovrebbe nascere il gruppo media più grande al mondo, con un valore di mercato di 85,4 miliardi di dollari e concepito per sfidare le nuove realtà come Netflix.

La tesi dei due gruppi, riferisce Financial Times, è che una fusione con Time Warner - annunciata un anno fa - non viola la competizione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE