Elezioni Regionali 2017, a Scicli l'affluenza alle urne è stata del 48,73%

Bruno Cirelli
Novembre 6, 2017

I seggi in Sicilia si sono aperti stamattina alle 8 e si chiuderanno stasera alle 22.

E' un testa a testa. Solo due i punti percentuali che li dividerebbero secondo i rilevamenti, che di solito risultano piuttosto attendibili, ma non sono comunque dati reali.

Nelle proiezioni dell'istituto Piepoli per la Rai (Copertura 80%): - Giancarlo Cancelleri 33-37% - Claudio Fava 7-11% - Fabrizio Micari 16-20% - Nello Musumeci 35-39%. E in una notte lunga da passare Musumeci, 62 anni, bancario, una vita tutta a destra con Msi, Alleanza nazionale, dalla quale uscì nel 2005 in rotta con "il centralismo di Giafranco Fini", fondando Alleanza Siciliana, penserà al suo ipotetico nuovo incarico di presidente della Regione.

L'altro exit poll è quello diffuso da La7. Il M5s otterrebbe il 30-34%.

Tra le liste del centrodestra vince Forza Italia (12/15%), poi Fratelli D'Italia - Noi con Salvini (5/8%), Diventerà Bellissima (4/7%), Udc (6/10%) e Popolari Autonomisti (3/6%).

Si è concluso il voto nell'Isola.

Fabrizio Micari è arrivato nel quartier generale di via Libertà a Palermo intorno alle 20.30 e ha già conversato coi giornalisti, in attesa della chiusura delle urne.

Tra arancini e abbracci più o meno sinceri, il centrodestra tornerebbe alla guida della Sicilia.

Alle ore 19 si è registrata un'affluenza pari al 36,39% per un totale di 1.696.204 di votanti. Va male, invece, il rettore Micari, scelto da Matteo Renzi accogliendo la proposta di Leoluca Orlando e convincendo Angelino Alfano. E che non aiuta la stabilità del governo Gentiloni alla vigilia dell'iter alle Camere della manovra. Non sono previsti turni di ballottaggio, ma sarà eletto presidente della Regione Siciliana chi otterrà più voti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE