M5s, sindaco Nogarin e Lemmetti assessore Raggi indagati per turbativa d'asta

Bruno Cirelli
Ottobre 28, 2017

Entrambi lo hanno annunciato su Facebook.

"A quanto pare sarei indagato nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Livorno. Si tratta di un'indagine rispetto alla quale non ho mai ricevuto avvisi di garanzia o altre comunicazioni" scrive sui social network l'ex membro della squadra livornese di Filippo Nogarin, anche lui indagato per la stessa ipotesi di reato. "Si potrebbe trattare della gara indetta a inizio anno dal cda della Società porto industriale al 61,4 % del Comune".

La parte divertente della vicenda è che l'account twitter del sindaco di Livorno non ha postato la notizia dell'indagine ma in compenso ha pubblicato una serie di tweet in cui il suo account su Youtube mostra cosa sta vedendo. L'atto, una proroga di indagini (per ulteriori sei mesi), che ha fatto scoprire al primo cittadino di essere indagato, è stato consegnato nella serata di giovedì 26 ottobre come ha scritto su Fb lo stesso Nogarin.

L'assessore al Bilancio Gianni Lemmetti è indagato dalla procura per turbativa d'asta. "Sono a disposizione degli inquirenti per qualunque chiarimento" scrive l'assessore della Raggi su facebook riguardo al nuovo avviso, "e ho piena fiducia nel loro operato". Per la Spil era stato chiesto il concordato preventivo a causa di una marcata crisi economico-finanziaria, ma le nuove decisioni prese dal Comune e dalla giunta Cinque stelle hanno portato a ritirare la richiesta confidando in un rilancio da ottenere proprio con le nuove strategie di valorizzazione del patrimonio della Spil. Nell'agosto scorso era stata avviata la procedura per una newco con la vendita dell'80% della Spil Strategie Contract Logistic: la nuova societa' e' scaturita dalla partecipata a maggioranza comunale, la 'vecchia' Spil che negli ultimi anni ha attraversato una crisi societaria tale da aver fatto maturare passivita' stimate intorno ai 47 milioni di euro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE