Nicchi: Sul Var, ho il dovere di dire le cose come stanno

Rufina Vignone
Ottobre 25, 2017

"Siamo contenti, non tutto all'inizio può essere perfetto, ma nelle proiezioni l'errore del Var è uno su dieci interventi". E' una garanzia per tutti ed è uno strumento di giustezza, tutti hanno capito che è utile. "Servono uomini e risorse, può darsi che in futuro cia sia la necessità di aggiungere un'altra persona come il cronometrista.oggi direi di no. Con i primi risultati di questa sperimentazione perdiamo un minuto e mezzo - aggiunge Nicchi - non a vedere il monitor si perde tempo ma con altri episodì".

Se poi un allenatore protesta perché il Var non se l'è sentita di assegnare alla sua squadra uno o due rigori abbastanza netti, il capo degli arbitri, l'eterno Marcello Nicchi da Arezzo, tuona come fosse Nursultan Nazarbayev, presidente a vita del Kazakhstan, che quell'allenatore "si dovrà abituare al Var" e che in sostanza non sono ammesse discussioni. "La carriera non se la gioca solo lui, ma tutti, giocatori, arbitri e allenatori". "Gli auguro di risolvere i problemi, chiaro". Nicchi non nasconde un certo fastidio davanti a certe polemiche. Dopo il rosso a Bonucci, che a rivederlo è un'espulsione che ci sta, Rosi ha fatto lo stesso intervento su Borini. Dall'altro lato il presidente dell'Aia riconosce che "gli arbitri non devono abusarne e arbitrare come se non ci fosse" ma l'idea di affidare la Var a ex fischietti è bocciata da subito. "Inoltre il Var deve essere un arbitro aggiornato e preparato come quello che va in campo, un professionista della moviola che non conosce le innovazioni regolamentari finisce col combinare dei guai".

E' anche vero però che con la nuova tecnologia "servono tanti arbitri. Non si torna indietro ma si va avanti nel migliorarlo".

Accorato lo sfogo nel post gara di Vincenzo Montella che ha contestato palesemente la metrica di utilizzo del Var il cui abuso, a suo avviso, mistifica la realtà del campo ad uso e consumo del mezzo televisivo contribuendo a mistificare la reale dinamica degli episodi anziché chiarirla.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE