Fidelity caccia due manageraccusati di molestie

Paterniano Del Favero
Ottobre 23, 2017

Anche Wall Street è stata colpita dagli scandali a sfondo sessuale, in particolare all'interno della Fidelity Investment, una delle società di investimenti più grandi al mondo, dove due alti dirigenti sembrerebbero essere stati cacciati per accuse di questo genere.

Si tratta di manager C. Robert Chow, 56 anni, dimessosi autonomamente ad inizio mese per presunti commenti sessuali verso delle sue colleghe, e Gavin Baker, licenziato dall'azienda a settembre per delle molestie ad una collega ventiseienne.

La notizia è stata lanciata dal Wall Street Journal e poi ripresa e confermata da altre testate Usa.

Entrambi lavoravano nella divisione "stock-picking", che si occupa di selezionare i titoli azionari da tenere nel portafoglio. Fidelity Investments, dal canto suo, non ha voluto commentare su casi specifici, ma il portavoce Vincent Loporchio ha dichiarato che le politiche della società "proibiscono qualunque forma di molestia".

"Quando accuse di questo tipo vengono portate alla nostra attenzione - spiega in una nota - indaghiamo immediatamente e adottiamo azioni rapide e appropriate".

Gli americani fanno i conti con gli scandali sessuali venuti alla luce in modo eclatante nel mondo del cinema. L'azienda ha riferito di aver assunto un'azienda di consulenza per "rivedere il comportamento dei proprio dipendenti" in seguito alle recenti affermazioni. E' una delle più importanti società di investimento del mondo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE