Elezioni in Argentina, trionfa il presidente Macri: "Cambieremo la storia del Paese"

Bruno Cirelli
Ottobre 23, 2017

I riflettori rimangono puntati sulla provincia di Buenos Aires, dove si è svolta la partita politicamente elettorale chiave tra il candidato di 'Cambiemos', l'ex ministro Esteban Bullrich, che - scrutinato il 76% dei voti - ha ottenuto il 42% delle preferenze, a fronte del 36% di Cristina Kirchner, risultato che segna una sconfitta storica sia per la ex 'presidenta' sia per il peronismo. Il 'macrismo' si è imposto in 14 distretti elettorali, tra gli altri nelle principali province, per esempio Buenos Aires, Cordoba, Santa Fe, Mendoza, oltre che nella città di Buenos Aires, capitale del Paese. Questa affermazione consentirà al presidente, a metà mandato, di proseguire le riforme in senso liberale della terza economia del Sudamerica.

L'ex presidente Cristina Kirchner, assente da due anni dal parlamento, ha vinto un seggio, assicurandosi così l'immunità parlamentare che le eviterà la prigione, se dovesse essere condannata nel processo per corruzione a suo carico. Secondo le ultime proiezioni, nel prossimo Parlamento la coalizione governativa di Macri disporrà di 108 seggi, contro i 145dell'intera opposizione.Il voto di ieri rinnova la metà dei seggi della Camera dei deputati e un terzo di quelli del Senato.

9 su 10 da parte di 34 recensori Buenos Aires. Senza nascondere la propria soddisfazione per i risultati, Macri ha promesso che "porterà a termine il sogno condiviso di togliere tutti gli argentini dalla povertà".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE