Roma, la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco (LIVE)

Rufina Vignone
Ottobre 21, 2017

La scelta di Gerson e l'atteggiamento aggressivo della squadra allo Stamford Bridge, sono tratti distintivi di un calcio coraggioso.

Credo che per poter fare una gara del genere e prendere una squadra avversaria di livello come il Chelsea, se non osi qualcosa, rimani nella tua metàcampo. Se non siamo aggressivi, se non riusciamo a pressare gli avversari, la mia idea di calcio non può concretizzarsi. Il rischio è che palleggiando tanto si rischia anche di perderla. Sbagliando meno si rischia meno ma l'errore ci può stare.

Difficilissima, nella nostra testa veniamo da una partita fatta bene, ma è stato un pareggio. Il Torino in classifica non è distante da noi. Credo sia un campo difficile, dove credo abbia perso solamente una volta.

La preoccupa il fatto che non raccogliete quanto producete? . Lavorando insieme e di squadra possiamo toglierci grandi soddisfazioni.

"Ci sono differenze con De Rossi". Le sue qualità sono da giocatore davvero importante. Uno ha la gamba migliore, mentre Daniele è tatticamente più preparato a questi tipo di partite. Quando sono arrivato qua ho detto che volevo due titolari per ruolo, per me sono due titolari che si alterneranno. In questa partita ritenevo opportuno far giocare Gonalons, che ho visto benissimo dopo il Qarabag, per cui era stato criticato. "Mi è piaciuta la risposta di Gonalons dopo il Qarabag". Abbiamo denigrato questa vittoria dicendo che era troppo facile, ma l'Atletico Madrid ha dato forza al nostro risultato.

Lui è uno di quelli che potrebbe partire titolare, o domani o la prossima. Lavora bene durante la settimana e sta capendo la mia idea di calcio.

Devo convincere più voi che i miei giocatori che col Torino è difficile. "Non dobbiamo essere presuntuosi e lavorare di squadra". La differenza tra le gare contro Napoli è Chelsea è data dall'approccio. Non posso credere che noi abbiamo sottovalutato il Napoli, come voi. Non nel non considerare il Napoli importante. Questo deve essere costante per tutte le gare.

L'allenatore della Roma parla poi di un difficile paragone: " Batistuta e Dzeko hanno caratteristiche totalmente differenti. I due possono essere paragonati? Che caratteristiche non avevano vicendevolmente? Bati è un giocatore che viveva in area di rigore, più potente, colpiva con grande forza. La cosa mi ha sorpreso molto. Quello che mi è piaciuto è stata la predisposizione a giocare con la squadra, ad aggredire per tutta la gara. Le qualità che hanno non gliele toglie nessuno. "Non escludo che possa partire titolare".

CORI - "Non ho sentito alcun 'buu' dai tifosi". Quanto è stato fondamentale il supporto?

Partiamo dal presupposto che è stata una serata splendida dal punto di vista del tifo. In particolare, la Roma non vince in trasferta contro i granata dall'aprile 2013, con la squadra di Mihajlovic che ha perso solo una delle ultime 14 partite casalinghe di campionato (5V, 8N). Ciò deve succedere sempre. "Oggi valuterò intanto se convocarlo o no, è probabile che io lo porti, tuttavia naturalmente ancora non è in ottime condizioni fisiche".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE