Belluno, prete ubriaco al volante investe un bambino di 6 anni

Bruno Cirelli
Ottobre 21, 2017

Così un prete ha investito in pieno giorno un bambino di 6 anni, che gli aveva tagliato la strada all'improvviso, a Feltre, nel Bellunese. Ora dovrà pagare una maxi sanzione amministrativa.

Gli era stata sospesa la patente, ma nonostante questo si era rimesso alla guida della sua Fiat Punto dopo aver bevuto.

Il sacerdote, S.C., 60 anni, si è subito fermato per soccorrere il piccolo caduto a terra e ha provveduto ad avvisare i soccorsi.

Il prete è stato sottoposto all'alcol test, che ha fatto emergere un tasso nel sangue di 0,50 grammi per litro: per lui maxi-multa in arrivo. Poi invece la prognosi era stata sciolta: solo contusioni, se la caverà in pochi giorni.

Il sacerdote, che aveva già la patente ritirata per guida in stato d'ebbrezza, si è messo comunque al volante. Va però ricordato che - stando alle ultime normative - non è più reato guidare l'auto senza aver conseguito la patente e nemmeno se la licenza di guida è stata revocata.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE