Antonio Conte: Mourinho? Pensa troppo a Chelsea, pensi al Manchester United

Rufina Vignone
Ottobre 20, 2017

Proprio mercoledì sera Conte, riferendosi all'allenatore portoghese, dice: "se si riferisce al sottoscritto quando parla di allenatori che piangono per i loro problemi, lo invito a pensare ai fatti propri", lapidario ma palesemente innervosito. Mi assumo le responsabilità dei miei cambi.

E' di nuovo alta tensione tra Antonio Conte e Josè Mourinho. Attenzione, i calciatori arrivati a Stamford Bridge sono di tutto rispetto (Morata, Bakayoko, Rudiger, Zappacosta non sono gli ultimi arrivati), ma forse hanno bisogno di un pò di tempo per ambientarsi, concessione difficile da ottenere a quelle latitudini.

Secondo il tabloid britannico, alcuni vertici del club londinese avrebbero fatto scommesse su quali sarebbero state le successive scusante del tecnico salentino.

Il "vaffa" in italiano mostra che, se Conte ha passato un'estate a perfezionare il suo inglese, qualche giocatore non ha voluto essere da meno e ha appreso i rudimenti della lingua italiana...

In Estate Conte aveva più volte indicato alla società come fosse necessario intervenire drasticamente sul mercato per migliorare il livello della rosa. Queste le dichiarazioni di Antonio Conte nel post partita di Chelsea-Roma 3-3, match valevole per la terza giornata della fase a gironi 2017-18 della Champions League. Ma, anche quest'ultima eventualità, non è cosi facilmente percorribile come sembra.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE