G7, gli antagonisti sui traghetti verso Ischia, poi il corteo

Bruno Cirelli
Ottobre 19, 2017

Imponenti le misure di sicurezza con la presenza degli agenti di polizia, dei carabinieri e della Guardia di Finanza.

Secondo quanto riferisce la polizia: "Sono 125 i partecipanti al corteo che sono partiti dalla banchina olimpica del porto di Ischia".

"Napoli - Un gruppo di attivisti napoletani, su uno dei balcone di Palazzo Realea Piazza Plebiscito, ha esposto uno striscione con la scritta 'No G7, per un mondo senza confini".

I manifestanti hanno inondato di salsa di pomodoro un piccolo tratto della banchina olimpica del porto e poi l'hanno gettata anche in una zona di mare. "L'appuntamento è per domani (giovedì 19 ottobre, ndr) a Ischia ma invitiamo tutti alla grande manifestazione di sabato qui a Napoli" fanno sapere dal movimento.

Nella mattinata un centinaio di manifestanti dei centri sociali e movimenti antagonisti si sono imbarcati, dopo i controlli delle forze dell'ordine, su un traghetto per raggiungere l'isola. Appena il mini corteo si è fermato gli organizzatori hanno detto di rifiutarsi di percorrere il tratto attorno al porto: "È antidemocratico - hanno spiegato con gli altoparlanti - impedirci l'accesso nella zona pedonale".

Gli attivisti sono arrivati a Calata Porta di Massa, attraversando Napoli da piazza Municipio e per loro il prezzo del biglietto è stato di 7 euro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE