Draghi elogia il jobs act: riforma ok

Paterniano Del Favero
Ottobre 18, 2017

Mario Draghi strizza l'occhio all'Italia. Intervenuto a Francoforte ad una conferenza sulle riforme strutturali, il Presidente della Bce ha commentato positivamente gli effetti del Jobs Act varato dal Governo Renzi.

(Teleborsa) - Le riforme del mercato del lavoro attuate di recente da alcuni Paesi europei, tra cui l'Italia, hanno dato i loro frutti. "Le politiche strutturali sono un fattore cruciale per spiegare questi sviluppi positivi - ha detto Draghi - ma certamente e' stato anche vitale il ruolo di supporto delle politiche macroeconomiche e finanziarie". "Il Jobs Act - aggiunge Draghi - nel 2015, ad esempio, è stato seguito da un incremento di quasi mezzo milione del numero di persone occupate con un contratto permanente, anche grazie al fatto che le sovvenzioni hanno incoraggiato le aziende ad assumere più persone col nuovo contratto a tempo indeterminato".

"Si è spesso detto - ha spiegato il numero uno della Bce - che questa politica monetaria scoraggia le riforme, togliendo ai governi la pressione per agire durante i periodi di crisi". Draghi ha quindi rilanciato l'appello all'Eurozona a velocizzare le riforme. "Invece aumenteranno i margini di profitto e il potere d'acquisto delle famiglie calerà, peggiorando così le condizioni economiche dei consumatori e aggravando qualunque recessione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE