Cina, Xi: 'Prospettive luminose ma sfide impegnative'

Bruno Cirelli
Ottobre 18, 2017

Il seguente contenuto proviene da partner esterni.

Un futuro, che secondo Xi, offre "prospettive luminose ma sfide impegnative".

Nel suo discorso, durato tre ore, il presidente cinese e segretario generale del partito Xi Jinping ha parlato di un Paese sempre più aperto: "La Cina non chiuderà le sue porte al mondo", ha dichiarato, assicurando che Pechino non seguirà o copierà mai "i sistemi politici stranieri".

Nel suo intervento, Xi Jinping ha rimarcato che il "sogno cinese" richiede una lotta decisa alle contraddizioni e un forte impegno su progetti e cause. Negli ultimi 5 anni, ha ricordato, il prodotto interno lordo è aumentato da 54'000 miliardi di yuan a quota 80'000, pari a 12'100 miliardi di dollari circa.

La Cina manterrà il tasso di crescita della sua economia "a un passo medio-alto", ha aggiunto, ponendo poi l'accento sul fatto che "il socialismo con caratteristiche cinesi è entrato in una nuova era" e che la Cina "resta la più grande nazione in via di sviluppo". Il traguardo finale, ha spiegato, è la costruzione di una "grande e moderna nazione socialista". Xi ha quindi chiesto maggiori sforzi per lo sviluppo di un manifatturiero avanzato e ha evidenziato che la Cina continuerà a ridurre l'eccesso di capacità e di scorte, puntando a raggiungere un equilibrio dinamico tra le forniture e la domanda.

La Cina, ha detto inoltre Xi, punta ad avere tassi d'interesse e i tassi di cambio più basati sul mercato. Il leader cinese si "oppone con fermezza", però, a ogni iniziativa che mini la leadership del Partito. Pechino, ha ribadito, deve anche "mantenere una ampia autorità centrale su Hong Kong e Macao". Nel discorso di apertura del 19/mo congresso del Partito comunista cinese, il segretario generale Xi Jinping ha assicurato che "la porta della Cina e' stata aperta e non sara' chiusa, ma si aprira' di più".

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE