Banco BPM sceglie Cattolica (e Warren Buffett). I dettagli

Paterniano Del Favero
Ottobre 18, 2017

A nove mesi dalla fusione e terminata la migrazione informatica, Banco BPM si appresta a ristrutturare la rete commerciale.

Come accennato in precedenza, Banco BPM ha scelto Cattolica come partner assicurativo soltanto dopo aver esaminato tutte le offerte pervenute alla banca di Castagna nell'ambito di quel processo competitivo avviato dalla stessa. Lo rende noto la compagnia assicurativa in un comunicato.

L'accordo, tra l'altro, dovrebbe prevedere anche lo sviluppo di una partnership di lungo termine nel bancassurance Danni e Vita, ma soltanto in misura limitata alla ex Banco Popolare. Ora bisogna limare i dettagli, che però tanto dettagli non sono, visto che si parla di un affare del valore di circa 1,2 miliardi di euro che dipenderà soprattutto dallo scioglimento delle vecchie joint venture bancassicurative di Bpm e Banco Popolare. A metà novembre si saprà qualcosa in più. Ieri il Cda dell'istituto ha concesso un periodo di esclusiva di due settimane per negoziare e definire i termini del potenziale acquisto di una partecipazione di maggioranza in Avipop Assicurazioni e Popolare Vita.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE