Asia Argento e le molestie di Weinstein: "Lascio l'Italia"

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 18, 2017

Ecco allora che Asia Argento nell'intervista di ieri sera a Bianca Berlinguer ha ammesso che è stata costretta ad abbandonare l'Italia e a rifugiarsi a berlino perché il clima di tensione che pesa in questi giorni su di lei e sulla sua famiglia è fin troppo tangibile. L'ha annunciato lei stessa in un'intervista concessa a Bianca Berlinguer, nel programma #Cartabianca di Rai 3. Essendo stata una delle prime attrici ad aver denunciato gli abusi da Weinstein quando aveva solo 21 anni, la Argento spiega i motivi che l'hanno spinta a tacere finora.

Asia Argento non ne può più.

Le ragazze venivano accompagnata nelle stanze d'albergo da alcuni 'facilitatori, avevano l'opportunità di chiacchierare amichevolmente con lui che, dopo poco, si presentava mezzo nudo e con una crema chiedendo un massaggio. "Mentre a mio padre e a mia figlia l'ho detto solo ora", ha ammesso Asia Argento.

L'attrice ha confessato poi le sue sensazioni provate dopo aver rivelato quelle molestie inflitte da Harvey Weinstein: "Devo ancora capire chi sono". Era una ragazzina e non si sentiva in grado di andare contro l'uomo più potente del mondo. Questa violenza ha spezzato tutti i miei sogni e ha cambiato la percezione che avevo di me stessa: mi sentivo forte e ho scoperto di non esserlo'. Per anni "a causa del fatto di non essere riuscita a scappare, di non aver avuto il coraggio di denunciare, mi sono sentita in colpa". Asia Argento è infatti una mamma, una donna che lavora e paga le tasse, "ho persone che mi vogliono bene, mi sento una donna libera finalmente". "Io sono fiera di aver parlato perché è iniziato un movimento rivoluzionario delle donne". Io non potevo dire di no, per me è stata una violenza vera'. Asia Argento torna a parlare di un caso praticamente identico che coinvolgono un attore e regista italiano. Non vedo cosa ci sto a fare, tornerò quando le cose miglioreranno per combattere le battaglie con tutte le altre donne' - e il cinema, ma solo come attrice perché 'di una donna regista hanno tutti più rispetto'.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE