Video Gol Juventus-Lazio 1-2: Highlights, Sintesi e Tabellino

Rufina Vignone
Ottobre 17, 2017

Ma non è ancora finita intervento sconsiderato di Patric in area su Bernardeschi, ed e calcio di rigore, Strakosha e straordinario e respinge il tiro di Dybala, secondo rigore consecutivo sbagliato per la Joya, sarebbe stata una vera è propria beffa per i bisancocelesti che hanno meritato i tre punti con una partita ordinata e che ha solamente patito negli ultimi minuti con gli schemi saltati, possiamo dire che per lo scudetto quest'anno c'è un altra pretendente con un Immobile così e un ottimo stratega in panchina i tifosi della lazio possono togliersi tante soddisfazioni. Che a Bergamo, casa Atalanta, sempre dal dischetto aveva sbagliato il match-point. La Lazio è dal 13 agosto che sta facendo grandi cose. Recupero: 0' e 4'. Sugli sgoccioli, Patric fa un'entrata folle, per violenza e pericolosità, su Bernardeschi, che Mazzoleni farebbe pure correre. E allora, perché non farlo giocare?

Scontro con la moglie: "Il problema è che quando andiamo alle votazioni e vinco io mia moglie rosica, quindi mi sa non vorrà più partecipare!" Il campionato, comunque, è ancora lungo. La Juve, infatti, non ha avuto regia (male Bentancur), poca corsa, e pochissimo attacco. La compagine di Inzaghi si difende molto compatta e riparte molto bene con Immobile, Milinkovic-Savic e Luis Alberto che mandano in confusione la difesa bianconera. Tra i suoi due gol, Higuain ha la palla del 2-1: Strakosha si supera allungando il piede, ma il Pipita di solito certe opportunità non le spreca. Passano pochi minuti e Immobile (9') raddoppia dopo essersi procurato un calcio di rigore per atterramento da parte di Buffon. E si torna al 4-2-3-1. Al 91′ palo di Dybala. Dopodiché, Buffon evita il 3-1, su Caicedo. Nel finale, però, gli ospiti si chiudono a riccio e ci provano solo più in contropiede.

Juventus-Lazio 1-2, gol di Douglas Costa e doppietta di Immobile. Tutti, nessuno escluso, messi in condizione di rendere al meglio: a partire da Strakosha, eroe dell'Allianz, fino ad arrivare a Bastos, monumento difensivo contro Mandzukic e compagni, sino ad arrivare ai redivivi Lulic e Leiva, alla "fioritura" di Milinkovic, Alberto e Marusic ed al momento di splendida forma vissuto da Ciro Immobile.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE