Operazione Periferie Sicure. Controlli a tappeto in tutta Messina: numerose le denunce

Bruno Cirelli
Ottobre 17, 2017

Far rispettare la legalità e il decoro nelle zone più periferiche (ma non solo) che, proprio per questo, risultano spesso scenario di episodi di delinquenza e degrado.

Cambia il nome - da "Quartieri Sicuri" a "Periferie Sicure" - ma non la sostanza, con il potenziamento dei controlli da parte della Polizia di Stato nelle aree periferiche della città di Messina per implementare la sicurezza con l'intervento di reparti prevenzione crimine, unità cinofile, polizia amministrativa e squadra mobile, tutti impegnati nella lotta alla criminalità.

Un dispiegamento di 103 pattuglie per un totale di 600 persone e 403 veicoli controllati di cui 4 posti sotto sequestro.

Commissariato Sezionale "Ortigia": 38 persone identificate, 3 veicoli controllati, due persone segnalate alla competente Autorità Amministrativa per possesso di modica quantità si sostanza stupefacente, 2 perquisizioni conclusesi con relativo sequestro di tre grammi di marjuana.

Cinque denunce per furto e porto d'armi o oggetti atti ad offendere, invasione di terreni e fabbricati, omissione di soccorso e lesioni personali colpose, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Infine arrestato lo scorso 10 ottobre Giuseppe Spadaro per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I controlli hanno abbracciato anche la provincia di Messina e nella notte tra sabato e domenica si sono svolti soprattutto nel Comune di Tortorici. Due gli esercizi commerciali sottoposti a verifica.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE