Mastella: "Stramaccioni è un cretino". E il tecnico si scusa col Benevento

Rufina Vignone
Ottobre 17, 2017

Non mi importa se ci fosse il rigore o meno (vistoso fallo di mano non ravvisato allo scadere) ma mi accorgo di come l'arbitro si rivolge ai nostri giocatori.

Quello del Benevento non è stato un inizio di stagione propriamente indimenticabile.

Il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, al Corriere.it ha rilasciato alcune affermazioni sul momento attuale della squadra giallorossa e sulle critiche che l'allenatore dello Sparta Praga, Andrea Stramaccioni, ha rivolto al club sannita.

"Non siamo il Benevento - dice l'ex tecnico nerazzurro che cita il fanalino di coda della A - per non mancare di rispetto ad altre squadre della lega ceca. Questa è una cosa che mi ferisce molto". Il tecnico dello Sparta Praga (sin qui protagonista di un campionato anonimo), dopo l'ultima sconfitta rimediata dalla sua squadra contro il Viktoria Plzen, per lamentarsi dell'operato degli arbitri si è così espresso: "Noi non siamo mica il Benevento, meritiamo più rispetto". Dimissioni? Sono un professionista che è interessato al lavoro e al calcio. E Stramaccioni ha fatto una comparazione cretina e inaccettabile. "Spero che il collegio dei probiviri degli allenatori intervenga e che l'allenatore ci chieda scusa".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE