Borsa: Europa apre incerta, Madrid -0,1%

Paterniano Del Favero
Ottobre 17, 2017

La vicenda catalana e l'ultimatum spagnolo hanno dominato sugli investitori tanto che la Borsa di Madrid ha chiuso in retromarcia. A dominare la scena anche le elezioni in Austria con la vittoria di Sebastian Kurz, leader dei popolari, che potrebbe dare vita a una coalizione di governo con l'estrema destra.

Anche Piazza Affari non si sposta dai valori della vigilia, mentre il CdM ha dato il via libera alla Legge di Bilancioper il 2018. L'Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.304,4 dollari l'oncia.

Tra gli indici di Eurolandia nulla di fatto per Francoforte che chiude sulla parità. Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti Chimico (+2,71%), Materie prime (+0,77%) e Alimentare (+0,54%). Occhi poi ancora puntati su Telecom Italia (+0,06%) nel giorno del Consiglio dei ministri sulla golden power.Le peggiori performance, invece, si registrano sulle banche, quali BPER, -1,09%, Unicredit -0,71%, UBI Banca -0,59% e Intesa Sanpaolo, -0,56%.Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Cerved Information Solutions (+2,67%), IGD (+1,64%), doBank (+0,78%) e Saras (+0,74%). Sale quello della Lazio (+5%), che ha sconfitto la Juventus (-0,9%). Resiste alle vendite ENI che chiude con un +0,14%, mentre Tenaris chiude in retromarcia.

Seduta negativa per Azimut, che chiude gli scambi con una perdita dell'1,38%.

In questo scenario, e in attesa di alcuni dati macroeconomici che saranno diffusi in giornata, a partire dalla bilancia commerciale di agosto dell'Ue, Milano si muove in calo zavorrata dal comparto bancario. Positivo anche il lusso con Moncler che guadagna lo 0,69%, Luxottica +0,22%, Ynap +0,15%, Salvatore Ferragamo +0,31%.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE