Stupro a Villa Borghese, l'esame del DNA incastra il romeno Cristi Popa

Bruno Cirelli
Ottobre 13, 2017

Ha un nome ed un cognome lo stupratore di Villa Borghese.

Gli investigatori della IV Sezione della Mobile avevano da subito collegato le modalità con cui erano state brutalizzate le donne in via Salaria con l'episodio di Villa Borghese. Il modus operandi dell'aggressore era sempre lo stesso.

Ora le indagini proseguono, soprattutto per stabilire se il 25 enne abbia commesso altre vioenze. Oltre alla diffusione alla stampa, la foto del giovane romeno è stata distribuita anche sulla Salaria, con l'obiettivo di spingere le prostitute eventualmente aggredite e violentate a farsi avanti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE