Benevento Calcio, mister Baroni suona la carica: "A Verona giocheremo senza paura"

Barsaba Taglieri
Ottobre 13, 2017

Notizie buone o leggermente ottimistiche, se così si può dire per un Benevento ancora inchiodato a 0 punti e che, finora, ha collezionato una lunga sequela di sconfitte nelle gare ufficiali. Le paure non stanno intorno alla squadra.

La squadra si esprime bene con questo schieramento e ha anche maggiore equilibrio - sottolinea l'allenatore dei giallorossi. Dovremo essere un pò come lanno scorso al Bentegodi ed è una caratteristica che appartiene a questo Benevento. Affrontiamo un avversario difficile e sono sicuro che faremo un'ottima gara. Sara' importante non scendere in campo timorosi, ma con la voglia di fare punti contro una squadra che ha in seno giocatori importanti. Lavoro differenziato per Amato Ciciretti, reduce da un attacco febbrile che lo aveva costretto a saltare l'allenamento di ieri. D'Alessandro sta facendo delle cure per il problema che ha avuto.

Antei e Djimsiti sono recuperati entrambi a pieno. Giocheremo col 4-3-3. Per quanto riguarda i calciatori davanti Puscas è adattato sugli esterni, ma può farlo. E' chiaro che possono esserci delle scelte alternative a causa delle assenze.

Al centro dell'attenzione, la condizione fisica e mentale della squadra. Sale poi in cattedra la classifica delle parate, sbandierata per esaltare rivedibili portieri ma in realtà sviluppata per segnalare le difese che subiscono più tiri: ebbene il Benevento (con Belec) è primo anche lì, con 42 salvataggi; Hellas Verona terzo a quota 34, il che denota un Nicolas efficace solo il 68% delle volte. Abbiamo tanti calciatori nuovi che sono arrivati con condizioni fisiche diverse e il ritiro ha avuto la funzionalità di lavorare al meglio.

"Quando c'e' la voglia da parte di tutti e la consapevolezza di quello che serve, il ritiro viene preso non come un qualcosa di punitivo ma come una opportunita' di crescita".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE